TOTÒ E VICÉ

Sabato 28 luglio - Imola - Anfiteatro (Via Serraglio, 1 area Ex Conor)

Diablogues/Compagnia Vetrano - Randisi

TOTÒ E VICÉ

di Franco Scaldati

regia ed interpretazione di Enzo Vetrano e Stefano Randisi
luci disegnate da Maurizio Viani e realizzate da Alessia Massai, costumi Mela Dell’Erba, suono Sara Bonaccorso, organizzazione Claudia Manfredi, distribuzione Patrizia Baggio

 

La complementarietà, la dialettica, il confronto, sono la forma che Enzo Vetrano e Stefano Randisi hanno scelto per esprimere la loro poetica, che vive quindi in una doppia identità, sovrapponibile e contraria.

In questa direzione hanno creato diversi spettacoli con due personaggi in scena che sono uno lo specchio dell’altro. Da qualche tempo si sono incontrati con Totò e Vicé, poetici clochard nati dalla fantasia di Franco Scaldati, poeta, attore e drammaturgo palermitano, e nelle loro parole, nei loro gesti, nei loro pensieri, nei loro giochi si sono subito ritrovati, traducendo e reinterpretando i loro dialoghi fantastici e le loro domande surreali.

Totò e Vicé sono legati da un’amicizia reciproca assoluta e vivono di frammenti di sogni che li fanno stare in bilico tra la natura e il cielo, in un tempo imprendibile tra passato e futuro, con la necessità di essere in due, per essere.